1916. Asiago e dintorni (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 11 di 15)

Asiago riporta con immediatezza alla mente la Strafexpedition sferrata dal generale austriaco Conrad sull’Altopiano dei Sette Comuni. Si sarebbero dovuti affrontare, nel giro di un mese e poco più, circa 450 mila Combattenti italiani in difesa contro 370/380 mila Austriaci attaccanti su un’estensione compresa fra i fiumi Adige e Brenta.Al comando del Gruppo di ArmateContinua a leggere “1916. Asiago e dintorni (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 11 di 15)”

Sacrifici sull’Isonzo: ricordiamoli dopo 106 anni (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 10 di 15)

Era la terza “spallata” ordinata dal Generale Cadorna, iniziata il 18 ottobre 1915 e protrattasi sino al 4 novembre successivo, uno scontro armato che, come i precedenti e come quello che seguirà nel nostro primo anno di guerra, la quarta Battaglia dell’Isonzo, concesse ai nostri attaccanti una serie di successi tattici del tutto irrisori.Avevamo schierateContinua a leggere “Sacrifici sull’Isonzo: ricordiamoli dopo 106 anni (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 10 di 15)”

Succedeva cento e cinque anni fa (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 9 di 15)

Slovenia – Zona Cukla-Rombon(da “Il Battaglione Saluzzo” di Mario Bruno – 2013) 16 Settembre 1916, ore 8,15. Dopo breve azione delle nostre artiglierie tre compagnie del battaglione Saluzzo balzarono all’attacco della linea austriaca dei Pini Mughi a quota 1582. Arrestati dal fuoco terribile delle artiglierie e delle numerosissime mitragliatrici che infuriavano dalle trincee intatte, gliContinua a leggere “Succedeva cento e cinque anni fa (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 9 di 15)”

Guerra in Montagna (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 8 di 15)

Col di Lana La guerra è iniziata da poco, siamo all’8 giugno del 1915. Sparano le nostre batterie e conseguono un successo iniziale, ma restiamo in attesa. Intanto gli Austriaci scoprono di avere tempo a disposizione, ne approfittano e rinforzano le difese. Soltanto il 15 giugno i nostri generali si azzardano a provocare cauti avanzamenti,Continua a leggere “Guerra in Montagna (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 8 di 15)”

Armate sul fronte della Grande Guerra (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 7 di 15)

Alcuni cenni storici dei momenti cruciali Nel primo anno di guerra alla 1a Armata era comandante il gen. Roberto Brusati che incorse in una sorte avversa nel corso della Spedizione punitiva, o battaglia degli Altipiani,  sferrata contro l’Italia dal gen. austriaco Franz Conrad von Hötzendorf in direzione dell’Altopiano di Asiago, a inizio primavera 1916, 15 maggio.Continua a leggere “Armate sul fronte della Grande Guerra (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 7 di 15)”

Mama Luzia

Da “Il Gazzettino dell’AUC Ascolano” n° 136 – 15 marzo 2021(a cura del Magg. Leo Palmiotti – per sua gentile concessione). Il 9 settembre 1943 gli Alleati sbarcarono nella zona di  Salerno e si scontrarono con le truppe tedesche dando il via ad una battaglia durata dieci giorni. Gli anglo-americani, malgrado le perdite elevatissime, riuscironoContinua a leggere “Mama Luzia”

Aggressivi e invasori, ma non troppo (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 6 di 15)

Le guerre italiane, divampate nel corso del secolo breve, non sono state guerre difensive ossia legittime per la salvaguardia dei patri confini dalle insidie esterne. Al contrario. Nessuno, tra la fine del secolo XIX e il XX, ci minacciava, ma fummo noi a prendere l’iniziativa che ci portò a occupare territori che non ci appartenevanoContinua a leggere “Aggressivi e invasori, ma non troppo (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 6 di 15)”

Un secolo indietro: una gestazione complessa (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 5 di 15)

Rivedo l’epoca in cui l’Italia, 106 anni fa, aveva deliberato di entrare come parte attiva nella prima Guerra Mondiale. Fu una decisione molto sofferta, strappata e strapazzata da un va e vieni di contraddizioni, incertezze, timori, calcoli politici e valutazioni di natura economica. Non solo, ma l’entrata in guerra dell’Italia costituì un fattore di enormeContinua a leggere “Un secolo indietro: una gestazione complessa (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 5 di 15)”

Riflessioni sulla Grande Guerra (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 4 di 15)

Nel 1914, allorché il 28 luglio l’Austria aveva dichiarato guerra alla Serbia innescando la dolorosa campagna del Grande Conflitto 1914-1918, l’Italia era da ben 32 anni alleata alla Germania e all’Austria in quello che fu chiamato il patto della “Triplice Alleanza”. Non era così palese né fondata su presupposti concreti quella stipulazione di amicizia, dettoContinua a leggere “Riflessioni sulla Grande Guerra (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 4 di 15)”

Non la studieranno più (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 3 di 15)

La terza guerra mondiale i nostri figli non la studieranno più a scuola. Non ci saranno più scuole. Non ci saranno più guerre. Non ci saranno più i nostri figli. Ma, che cosa sta succedendo?Il 23 agosto 2013 Ban Ki-Moon, segretario generale dell’Onu, lancia l’allarme: impiego di gas sarin in Siria, crimine contro l’umanità. SiContinua a leggere “Non la studieranno più (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 3 di 15)”

Guerre per l’acqua. Ma dove stiamo andando? (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 2 di 15)

Un’altra malefatta dovuta ai cambiamenti climatici. Ben 17 Nazioni comprensive di circa un quarto di tutta l’umanità si trovano in una situazione gravemente critica per via della disponibilità di acqua nelle riserve che si vanno rapidamente esaurendo. C’è uno studio del World Resources Institute che parla di metropoli come Sao Paolo in Brasile, Città delContinua a leggere “Guerre per l’acqua. Ma dove stiamo andando? (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 2 di 15)”

Perché la guerra? (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 1 di 15)

La dittatura della ragione. Questa è una riflessione sul Carteggio comprendente una corrispondenza epistolare – patrocinata dall’Istituto Italiano per gli Studi filosofici – avvenuta il 30 luglio 1932 fra il padre della Fisica, Albert Einstein e il padre della Psicoanalisi, Sigmund Freud.Lasciamo dunque parlare due dei personaggi più rappresentativi del pensiero primonovecentesco, con qualche parafrasiContinua a leggere “Perché la guerra? (Con passo leggero sui campi di battaglia – puntata 1 di 15)”

Il Centenario. Spunti di eroismo e di sacrifici – Puntata n° 4 di 4

Una minaccia incombe sul Trentino Sono trascorsi più di cent’anni e l’anno nuovo iniziava con fosche nubi che si affacciavano dal nord delle Alpi, minacciose e presaghe di gravi sventure. Si stava preparando niente meno che un’invasione in grande stile del territorio italiano, che l’Esercito austro-ungarico avrebbe dovuto scatenare per mettere l’Italia fuori gioco sulloContinua a leggere “Il Centenario. Spunti di eroismo e di sacrifici – Puntata n° 4 di 4”

Il Centenario. Spunti di eroismo e di sacrifici – Puntata n° 3 di 4

Il cedimento della difesa Riandiamo a Caporetto. Il gen. Emilio Faldella (la Grande Guerra da Caporetto al Piave [1917-1918], Nordpress Edizioni, Chiari – BS 2004) rende bene la situazione del momento prefigurando una struttura che si regge su quattro pilastri promettenti una salda difesa dall’irruzione austro-tedesca che si estendeva dalla Stretta di Saga al MonteContinua a leggere “Il Centenario. Spunti di eroismo e di sacrifici – Puntata n° 3 di 4”

Il Centenario. Spunti di eroismo e di sacrifici – Puntata n° 2 di 4

La Patria in pericolo Sono trascorsi oltre cent’anni, era il 15 maggio 1916 e il generale Conrad von Hötzendorf scatenava la terribile offensiva per attuare l’invasione in Terra italiana, una rivalsa o, meglio, una chiara vendetta alla defezione dell’ex alleato nella “Triplice” che, a far data dal 26 aprile, aveva denunciato la trentennale trascorsa alleanzaContinua a leggere “Il Centenario. Spunti di eroismo e di sacrifici – Puntata n° 2 di 4”

Il Centenario. Spunti di eroismo e di sacrifici – Puntata n° 1 di 4

Maggio radioso Sono trascorsi più di cent’anni da quel gran tragico frastuono che decretava l’entrata in guerra dell’Italia. Una guerra che da subito mostrava le gravi contraddizioni che ne stavano alla base. Da ben 33 anni eravamo alleati della Germania e dell’Austria, quest’ultima considerata da sempre il nostro storico nemico, a ragion veduta dopo cheContinua a leggere “Il Centenario. Spunti di eroismo e di sacrifici – Puntata n° 1 di 4”

27 Gennaio, 76 anni fa.

Immagini raccapriccianti compaiono sui media nel momento di richiamare alla memoria gli orrori compiuti nei campi nazisti di sterminio. Volgo lo sguardo indietro nel tempo e vedo sfilare davanti ai miei occhi scene terribili di crudeltà perpetrate da umani su umani. Ora mi guardo intorno e tutto il mondo mi offre spettacoli terrificanti di morte,Continua a leggere “27 Gennaio, 76 anni fa.”

Dresda 1945: una ferita imperdonabile

I quattro giorni dell’Apocalisse per una città ridente, affascinante, ricca di sapienza e di bellezza. Vittima di una distruzione di massa panificata. Un delitto contro l’Umanità e la Cultura, inspiegabile, imperdonabile. Dresda, dal 13 al 16 febbraio 1945. Gli ultimi sussulti dell’agonia di una guerra spietata la seppellirono sotto il fuoco di bombardamenti aerei diContinua a leggere “Dresda 1945: una ferita imperdonabile”

Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (6 – fine serie)

Sopravvissuti, sfuggiti al nemico.La ricerca di una via di salvezza per quanto restava del Battaglione Saluzzo e per una serie di sopravvissuti di altri reparti attraverso i monti della Slovenia non si limitò esclusivamente alla Sella Prevala. Sul Monte Polovnik (Polonig) nei pressi di Saga era sistemata la Compagnia Complementare del Saluzzo, agli ordini delContinua a leggere “Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (6 – fine serie)”

Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (5)

Le Compagnie 22a e 23a del Battaglione Saluzzo.Anche la 22a Compagnia subì sorte simile alla 21a a muovere dallo spostamento in Conca di Plezzo verso la località di Goricica Planina, sottoponendosi lungo la via a un micidiale bombardamento per tutta la notte del 23 ottobre 1917 sino al mattino del giorno 24. Una trentina diContinua a leggere “Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (5)”

Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (4)

Cukla, Rombon, Canin.Tre cime che assistettero a sacrifici di molto superiori alla forza di sopportazione umana, poco conosciuti e poco analizzati dalla storiografia, se non nei versi di qualche mesto canto rimembrante le giornate di gelo e di fuoco. Degni di segnalazione, nel contesto, il lavoro di Massimo Peloia, 1915-1917 Destinazione Rombon, Ed. DBS, RasaiContinua a leggere “Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (4)”

Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (3)

Siamo arrivati, sul Monte Canino, e a ciel sereno ci tocca riposar.Caporetto stava laggiù in fondo valle. Gli Alpini dalle vette ne vissero l’evoluzione sul terreno montuoso, loro congeniale ma anche foriero di immensi sacrifici.Era il tempo in cui, conquistata la cima del Cukla, gli Alpini venivano spinti all’attacco delle postazioni austriache sul Monte Rombon.Continua a leggere “Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (3)”

Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (2)

Neutralizzati i pericolosi tentativi austriaci, nel mese di marzo del 1916 il Battaglione Saluzzo lasciava la Carnia per essere destinato a sostenere le operazioni belliche in Conca di Plezzo.Era il 7 marzo 1916 allorquando il Saluzzo fu raggiunto da un ordine di operazioni partito dal Comando di Settore. Il primo indirizzo era rivolto alle artiglierieContinua a leggere “Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (2)”

Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (1)

L’anno 2015 cadeva il centesimo anniversario dell’entrata in guerra dell’Italia a fianco dell’Intesa e contro gli Imperi centrali. Molte le vittime di quella orrenda strage di vite umane e di quello spreco abissale di risorse. Lutti, sofferenze, fame, malattie, menomazioni, distruzioni, miseria dilagante ne furono le dirette conseguenze. Mi accingo a pubblicare queste puntate conContinua a leggere “Una storia fantastica – Il Battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini (1)”

Elogi agli Alpini

Breve rassegna dell’epopea Alpina nella Grande Guerra, in 7 puntateEpisodio #07 A cent’anni da quel terribile disastro che fu il primo Conflitto Mondiale è cosa onorevole ricordare, a coronamento delle imprese eroiche e dei sacrifici estremi affrontati dai nostri Combattenti sulle alte vette delle Alpi, quanto venne formulato da eminenti personaggi coinvolti nelle stesse drammaticheContinua a leggere “Elogi agli Alpini”

La Grande Guerra: Alpini in Conca di Plezzo

Breve rassegna dell’epopea Alpina nella Grande Guerra, in 7 puntateEpisodio #06 La Conca di Plezzo era, al tempo della Grande Guerra, una zona tattica all’inizio considerata quasi in sott’ordine dagli Alti Comandi, sia italiani sia austroungarici, ma progressivamente si rivelò teatro di scontri di estrema importanza sia sul piano tattico sia su quello strategico.Le sueContinua a leggere “La Grande Guerra: Alpini in Conca di Plezzo”

Poteva essere una Caporetto

Breve rassegna dell’epopea Alpina nella Grande Guerra, in 7 puntateEpisodio #05 Siamo ancora in Carnia, poco più a est del Passo di Monte Croce Carnico e delle cime contese del Pal Piccolo, del Pal Grande e del Freikofel. Era la zona di guerra dalla quale si apriva una dorsale dominata dal monte Lodìn e dallaContinua a leggere “Poteva essere una Caporetto”

Alpini: specialisti del fronte montano

Breve rassegna dell’epopea Alpina nella Grande Guerra, in 7 puntateEpisodio #04 Il fronte di montagna impegnò per quasi tutta la durata del conflitto i soldati in una lotta feroce che si svolgeva drammaticamente dal basso verso l’alto tra le cime e le vallate di montagna.Nel maggio 1915 la frontiera tra Italia e Impero austro-ungarico correva lungo la linea risalente al 1866,Continua a leggere “Alpini: specialisti del fronte montano”

Figli di nessuno che noi siam, fra le rocce noi viviam…

Breve rassegna dell’epopea Alpina nella Grande Guerra, in 7 puntateEpisodio #03 È il ritornello di un canto alpino che mette in luce la stretta connessione dell’uomo-alpino con le vette e le rupi sulle quali il Combattente esprime il proprio valore e il coraggio incrollabile. Qui di seguito un rapido sguardo, contenuto in alcuni fra gli innumerevoli fatti episodici, a chi eranoContinua a leggere “Figli di nessuno che noi siam, fra le rocce noi viviam…”

Alpini in armi

Breve rassegna dell’epopea Alpina nella Grande Guerra, in 7 puntateEpisodio #02 Occupiamoci ora degli Alpini, in particolare.Parlando di Alpini vien subito da distinguere il loro operato, nella Storia d’Italia, in due aspetti fondamentali: l’uomo in armi, comandato a battersi per una motivazione di ordine superiore e l’uomo che presta soccorso in casi di calamità richiedenti il soccorsoContinua a leggere “Alpini in armi”

Alpini sempre!

Breve rassegna dell’epopea Alpina nella Grande Guerra, in 7 puntate Episodio #01 Nei giorni 12-13-14 maggio 2017 si svolse, a Treviso, la 90a Adunata Nazionale degli Alpini. L’hanno chiamata l’Adunata del Piave per via dei teatri di guerra che, dagli ultimi di ottobre 1917 e per un anno intero, rappresentarono l’ultimo baluardo di arresto all’irruzioneContinua a leggere “Alpini sempre!”

La quarta “spallata”

La quarta Battaglia voluta dallo Stato Maggiore dell’Esercito italiano ossia dal suo capo, generale Luigi Cadorna, divampò dal 10 novembre sino al 2 dicembre 1915. Le azioni si svolsero nei settori del Monte San Michele (Sud di Gorizia), del Podgora (Ovest di Gorizia, con il Monte Calvario) e di Plava (sulla sponda sinistra dell’Isonzo, aiContinua a leggere “La quarta “spallata””

La Grande Guerra. Accadde cent’anni fa

Il libro è uno stimolo perché siano i giovani a portare avanti la fiaccola della Storia del nostro Popolo, nella custodia dei Valori sacri, per non dimenticare e per far sì, con lo studio e la conoscenza, che gli orrori di una guerra, di tutte le guerre, non abbiano a ripetersi e a gettare nellaContinua a leggere “La Grande Guerra. Accadde cent’anni fa”